chi siamoproggetti e attivitąpubblicazionimappa

cerca
  progetti ed eventi / progenerale /abstract

                                                                           MADE IN ITALY

 

Nell’ambito del piano formativo “Made in Italy – Settore calzature: sviluppo competenze delle risorse umane” finanziato da Fondimpresa, il Consorzio Europaform, parte del R.T.I titolare del piano e composto da SFC – Sistemi Formativi Confindustria S.C.p.A., Politecnico Calzaturiero S.c.a.r.l., Cercal S.p.A. Consortile, Officine Multimediali S.r.l. ed Hermes Lab S.r.lil , porta avanti una serie di attività di accompagnamento e non formative tese ad una migliore gestione delle azioni prettamente formative. Il Piano, che nasce dalla volontà delle organizzazioni della rappresentanza settoriale ANCI e da FEMCA CISL, FILTEA CGIL, UILTA UIL, con il pieno sostegno delle organizzazioni confederali (Confindustria e Cgil, Cisl e Uil), intende proporre un intervento di miglioramento della competitività del sistema che tenga conto delle seguenti premesse:

  • facilitare l’accessibilità alla formazione continua da parte delle imprese e dei lavoratori attraverso un’offerta di qualità, flessibile, tempestiva e orientata ai bisogni dell’utenza;
  • orientare all’innovazione organizzativa, di processo, di prodotto,  di mercato le azioni formative proposte dalla presenta offerta;
  • sviluppare, sperimentare e diffondere  competenze innovative in grado di assicurare le relazioni tra l’impresa con il sistema della ricerca e dell’innovazione, con le imprese della componentistica e della subfornitura, con altre imprese per lo sviluppo di azioni cooperative, con la rete distributiva e con i consumatori finali;
  • sostenere, mediante il potenziamento del capitale umano, la diffusione delle innovazioni di prodotto, processo e di mercato nelle imprese del settore;
  • favorire lo sviluppo, la formalizzazione e la  trasmissione delle competenze tacite aziendali (maestranze anziane) verso le nuove figure inserite in azienda;
  • coinvolgere su tutto il territorio nazionale le diverse componenti associative emanazione delle Parti sociali  nell’attuazione del Piano settoriale con l’obiettivo di migliorare la competitività delle imprese e l’occupabilità dei lavoratori;
  • contribuire all’innovazione del sistema dell’offerta formativa in coerenza con i bisogni del sistema delle imprese del settore e dell’occupabilita’ dei lavoratori;
  • migliorare la capacità delle Parti sociali di utilizzo strategico della formazione continua per sostenere e diffondere linee condivise di politica industriale del settore.

Il contributo specifico offerto dal Consorzio Europaform si sostanzia fondamentalmente in un’attività di monitoraggio e valutazione del Piano, elemento indispensabile per conseguire e verificare gli obiettivi che lo stesso si pone. Tale azione agevola di fatto il Comitato di Gestione nella corretta realizzazione delle attività formative riorientandole in maniera opportuna qualora sia necessario. Pertanto, l’obiettivo del sistema di monitoraggio e valutazione è quello di osservare, controllare e valutare le attività di formazione sotto molteplici punti di vista fornendo raccomandazioni e suggerimenti funzionali anche per una loro evoluzione/innovazione.

Viene così delineata una strategia di monitoraggio, fondata su un sistema di indicatori e di strumenti di rilevazione in grado di rispondere ai seguenti obiettivi:

  • analizzare in modo regolare e secondo cadenze appropriate l’andamento delle azioni singolarmente e nel loro complesso;
  • individuare il grado effettivo di raggiungimento degli obiettivi ed eventuali scostamenti tra risultati ottenuti e risultati attesi;
  • analizzare le cause dello scostamento e, se necessario, fornire elementi utili per attivare misure correttive;
  • valutare i risultati e gli impatti a breve, medio e lungo termine.
A tale azione principale il Consorzio Europaform affianca: i) un’attività di rilettura dei fabbisogni professionali e formativi del settore per renderli fruibili alla pratica tanto della selezione del personale quanto della progettazione di interventi formativi ed orientativi; ii) un’attività di coinvolgimento e animazione dei diversi territori coinvolti nel Piano.
powered by Officine Multimediali®