chi siamoproggetti e attivitąpubblicazionimappa

cerca
  progetti ed eventi / progenerale /abstract

Leader

 

Il progetto ha sviluppato una strategia integrata di lotta alla discriminazione basata sull'origine nazionale e sull'appartenenza religiosa nel mercato del lavoro, al fine di dare seguito nella pratica alla vigente legislazione nazionale ed europea contro le discriminazioni.

L'intervento ha previsto la realizzazione delle seguenti attività:

  • identificazione delle forme di discriminazione diretta ed indiretta più diffuse nel mercato del lavoro al fine di creare una consapevolezza diffusa sul tema;
  • analisi approfondita delle azioni positive e negative e individuazione, a livello nazionale e internazionale, delle migliori prassi atte a contrastare le discriminazioni, sia in materia di monitoraggio e denuncia, sia in termini di funzioni attivate dai SPI
  • confronto e scambio di buone prassi e benchmaking delle stesse;
  • creazioni di tavoli di concertazione regionali volte a creare le condizioni per la realizzazione di sperimentazioni di reti indipendenti di iniziativa territoriale;
  • formazione degli operatori delle Reti di Iniziativa Territoriale (RITA);
  • attivazione sperimentale di reti indipendenti di iniziativa territoriale (RITA);
  • realizzazione di campagne di comunicazione rivolte ai beneficiari finali e intermedi per accrescere la visibilità delle reti;
  • creazione di un modello trasferibile che tenga conto del contesto geografico e produttivo e dell'offerta di lavoro straniera;
  • creazione di tavoli di concertazione regionali e interregionali finalizzati a trasformare la sperimentazione in prassi corrente;
  • diffusione dei risultati attraverso sito internet con accesso alla banca dati delle discriminazioni implementata dalle reti.

Oltre alle ricerche comparative, si sono sperimentate nuove forme di presidio e di integrazione degli attori nel territorio (RITA).

Le aree territoriali in cui sono state sperimentate le reti (RITA) sono: Lombardia, Veneto, Emilia, Toscana, Lazio, Campania, Puglia e Sicilia.

Il CESOS ha collaborato  alla realizzazione della ricerca di sfondo necessaria all'intervento e alla definizione dei contenuti della formazione.

A conclusione del progetto, è stato pubblicato il volume a cura di Francesco Carchedi, Maria Grazia Ruggerini, Carla Scaramella Quale parità per i migranti? Edito da Franco Angeli e disponibile, su richiesta, presso il Cesos. Chiunque fosse interessato potrà contattare la dottoressa Flavia Pace, coautrice del saggio sulle politiche e le buone prassi per l'integrazione, all'indirizzo [email protected]

E' disponibile anche un rapporto transnazionale sulle esperienze di discriminazione, immigrazione e integrazione in Italia, Spagna e Francia. Anche questo è disponibile su richiesta - solo in lingua francese - presso il Cesos.

powered by Officine Multimediali®